Daimler riduce ore di lavoro per 18.500 lavoratori per mancanza chip

·1 minuto per la lettura
Il logo Mercedes-Benz al Salone di Francoforte 2019

BERLINO (Reuters) - Daimler ridurrà l'orario di lavoro a un massimo di 18.500 dipendenti e interromperà temporaneamente la produzione in due stabilimenti in Germania a causa della carenza di chip semiconduttori che ha colpito la produzione automobilistica globale.

Lo ha annunciato la società.

"Attualmente, c'è una carenza di fornitura a livello mondiale di alcuni componenti semiconduttori", ha detto una portavoce. "Continuiamo a operare improvvisando".

"La situazione è volatile, quindi non è possibile fare una previsione sull'impatto", ha aggiunto.

Daimler, che produce le auto Mercedes-Benz, ha detto che gli operai degli stabilimenti di Brema e Rastatt lavoreranno con un orario ridotto.

La mossa interromperà la produzione negli stabilimenti ma consentirà al personale di continuare a lavorare su progetti speciali. La sospensione della produzione entrerà in vigore dal 23 aprile per una settimana, inizialmente.

La mossa è stata precedentemente riportata da Focus Online, citando l'agenzia di stampa Dpa.

(Tradotto da Alice Schillaci in redazione a Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)