Dal 14 al 22 settembre Milano Bike City e free floating... -2-

Asa

Milano, 6 set. (askanews) - Il sindaco ha anche auspicato che il festival sia un'occasione "per discutere", ma anche per "portare a sintesi", temi e scelte che riguardano la mobilità sostenibile e la trasformazione della città. Un esempio, ha aggiunto, è quello del pavè, tradizionale pavimentazione in pietra della città, poco amata dai ciclisti ma difesa da altri cittadini. "È un argomento divisivo - ha evidenziato -, ma possiamo permetterci di non affrontarlo? Un sindaco da solo non può farlo perché se la soprintendenza, ad esempio, ti dice che in via Torino lo devi lasciare così è".

"Il sindaco - ha poi precisato l'assessore ai Lavori Pubblici, Marco Granelli - ha dato una indicazione chiara e noi l'abbiamo fatto in piazza Cinque giornate" togliendo il pavè. "Nei lavori di ristrutturazione tendiamo a fare questa operazione perché il pavè funziona bene nelle aree pedonali, nelle zone a traffico limitato. Noi lo prevediamo il pavè in alcuni lavori di manutenzione prossima e lavoreremo anche con la soprintendenza perché passi questo concetto e penso che ci aiuterà in una logica di questo tipo. Dove devono passare bus, tram e bici non funziona" ha aggiunto.

Durante il weekend conclusivo di Milano Bike City, Radio Deejay sarà in prima fila per la promozione del ciclismo, in una due giorni densa di attività al Deejay Village allestito presso il City Life Shopping District. Domenica 22 le attività culmineranno con la Deejay100, la medio fondo di ciclismo sulla distanza dei 100 km.