Dal 15 al 26 settembre “Festa del Bacalà alla vicentina” a Sandrigo

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 5 set. (askanews) - Dal 15 al 26 settembre si terrà la 35esima "Festa del bacalà" di Sandrigo, nel Vicentino. Anche quest'anno alla celebrazione del piatto tipico della cucina vicentina e al momento di incontro tra la cittadina veneta e la comunità di Rost, piccola isola dell'arcipelago norvegese delle Lofoten dove si pesca e viene essiccato il merluzzo utilizzato per preparare il piatto, sarà presente una cospicua delegazione norvegese proveniente dalla Regione Nordland e dall'isola di Rost (Lofoten).

Tra loro il ministro della Pesca norvegese, Bjornar Skjaran, l'ambasciatore di Norvegia in Italia, Johan Vibe, il presidente della Regione Nordland, Tomas Norvoli, la presidente del Parlamento dell'educazione, Kari Anne Bokestad, la sindaca di Rost, Elisabeth Mikalsen, oltre a pescatori e importatori di stoccafisso che da quest'anno sarà unicamente quello Igp prodotto dal Consorzio Torrfisk Fra Lofoten. Infatti, la volontà di proporre solo il meglio ai visitatori ha portato la Pro Sandrigo a stringere un accordo con questa associazione di 23 produttori "che condivide la passione per la ricerca della qualità".

Nell'ambito della festa, domenica 18 settembre, dalle 17.30 alle 22, a Villa Mascotto di Ancignano di Sandrigo, torna l'appuntamento con "Bacco e Bacalà", il banco d'assaggio dedicato ai vini italiani e stranieri da abbinare ai piatti a base di bacalà organizzato dalla locale Pro Loco in collaborazione con i sommelier Fisar, Emmebi Bevande di Marostica, i ristoranti e la Confraternita del bacalà alla vicentina. In degustazione oltre 50 etichette di produttori scelti.