Dal 2000 al 2007 nel Lazio violenze sessuali raddoppiate

Ska

Roma, 26 nov. (askanews) - Roma è "una città rischiosa per le donne", secondo il rapporto annuale della Caritas sulla povertà. "Nel 2017 Roma ha registrato quasi il 70% degli atti persecutori(o stalking) del Lazio e il 74,6% dei maltrattamenti familiari. Questo vuol dire che vivere a Roma espone le donne a rischio superiore rispetto a quanto si registra nei piccoli centri".

I maltrattamenti in famiglia sono superiori rispetto a quelli subiti da estranei. Anche i dati sulle violenze sessuali sono sconfortanti: tra il 2000 e il 2017 nel Lazio i casi di violenze sessuali sono quasi raddoppiati passando da 275 a 514. Tra il 2000 e il 2018 le donne uccise nel Lazio ammontano a 257, con una media di 14 vittime all'anno.