Dal 2014 non si è mai arresa ed ha continuato ad essere il punto di riferimento della famiglia

Oggi l'addio a Federica Rizzi
Oggi l'addio a Federica Rizzi

Oggi è previsto l’addio terreno a Federica Rizzi, la “mamma coraggio” della provincia di Udine che ha lottato fino alla fine  contro un male che alla fine ne ha stroncato l’esistenza ma non ne stroncherà mai il ricordo. Ricordo di una donna che per 8 anni ha combattuto contro una malattia e contro ciò che il male ha inutilmente cercato di sottrarle, il ruolo di assoluto punto di riferimento della sua famiglia.

Oggi l’addio a Federica Rizzi

Dal 2014, anno in cui le era stata diagnosticata la malattia, Federica non si è mai arresa ed ha continuato ad essere il cardine di un sistema di affetti che oggi si sente vuoto e che la piange, ma che sa anche che in cielo adesso c’è una stella benevola in più che sorveglia le vite dello stesso. Il Messaggero Veneto spiega che Federica non ha mai abdicato dalla volontà di ferro di  vedere crescere i suoi due figli. Questo ha fatto di lei, della 48enne che si è spenta in questi giorni presso un hospice di Udine, una sorta di mamma coraggio, una donna che ha avuto un amore talmente grande per la famiglia che quell’amore l’ha avuta vinta sul dolore.

Il dolore della famiglia e degli amici

Ad annunciare la morte di Federica sono la mamma Gabriella, il marito Ugo, i figli Pierluigi e Gabriele, il fratello Redi e i parenti tutti. Come annunciato dal triste necrologio sui media, i funerali di Federica si terranno nella chiesa parrocchiale di Colugna oggi, mercoledì 6 luglio alle ore 17:00, partendo dall’ospedale civile di Udine. Il ringraziamento ai medici, al personale sanitario ed a tutti gli amici “che l’hanno amorevolmente sostenuta in questi anni” dà la cifra di quanto l’assenza di Federica sarà incolmabile.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli