Dal 2024 tutti i caricabatterie saranno di tipo USB-C

caricabatterie unico
caricabatterie unico

È ufficiale: dal 2024 arriverà il caricabatterie unico. Tutti i dispositivi dovranno adottare come porta di ricarica l’uscita di tipo Usb-C, compresa Apple.

Dal 2024 tutti i dispositivo avranno uscita Usb-C

Dopo mesi di lunghi lavori le istituzioni europee hanno raggiunto un’intesa: entro l’autunno del 2024 tutti i dispositivi portatili come smartphone, tablet, e-reader e auricolari venduti nei paesi dell’Ue dovranno adottare un’uscita universale di tipo Usb-C. Per i laptop, invece, ci saranno 16 mesi di tempo aggiuntivi.

Inoltre, i protocolli di ricarica dovranno essere interoperabili tra i prodotti delle diverse aziende, in modo da permettere all’utente l’uso di un solo caricatore. Si attendono solo le approvazioni formali da parte del Parlamento Ue e del Consiglio europeo.

Il futuro di Apple

Il cambiamento colpirà soprattutto Apple, che ad oggi utilizza ancora il cavo Lightning per la ricarica per i suoi iPhone e una minoranza di iPad. Da anni si batte contro la direzione intrapresa dalle istituzioni europee, sostenendo che una misura del genere vada contro gli interessi del consumatore e rappresenti un freno per l’innovazione.

Nonostante ciò, il colosso di Cupertino non arriverà di certo impreparato a questa deadline: nel corso degli anni ha già introdotto la Usb-C su una gran parte dei suoi iPad e dei Mac, e dalle ultime indiscrezioni sembra che non ci si fermerà qui. Escludendo per ora l’ipotesi di dispositivi basati solamente sulla ricarica wireless, l’analista Ming Chi Kuo aveva parlato di porta Usb-C sugli iPhone 15 previsti per il 2023, per poi arrivare agli AirPods e agli altri accessori a seguire.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli