Dal 21 novembre si apre la decima edizione del Festival Propatria

Dmo
·5 minuto per la lettura

Roma, 19 nov. (askanews) - A partire dal 20 novembre, il Festival Internazionale Propatria - Giovani Talenti Romeni, si apre al pubblico, con la sua decima edizione che propone la prima versione online della storia del festival, con il sostegno della Segreteria Generale del Governo - Dipartimento dei Romeni all'Estero, in collaborazione con l'Accademia di Romania in Roma e con il patrocinio dellAmbasciata di Romania in Italia. Questa edizione celebrativa si propone di fare una retrospettiva del festival dai suoi inizi fino ad oggi, per riportare alla memoria collettiva, tanto in Romania quanto nell'ambito della diaspora, il talento e l'impegno costante degli artisti romeni all'estero di mantenere viva la cultura romena fuori dalle frontiere del Paese, nonché il loro ruolo di ambasciatori culturali e d'immagine della Romania. Il Festival Internazionale Propatria - Giovani Talenti Romeni venne avviato nel 2011 per identificare, valorizzare e sostenere l'eccellenza dei romeni residenti in Italia e in generale all'estero. Per le prime nove edizioni, l'accento è caduto sull'idea di diffondere la cultura romena in Italia, con enfasi sul contributo di questa al rafforzamento delle relazioni tra la comunità romena e quella italiana, che gli organizzatori ritenevano essenziale per preservare l'identità nazionale o la sua formazione nella coscienza dei giovani, future personalità della cultura, dello sport e della scienza. Nei suoi 10 anni di storia, il festival si è creato un carattere multidisciplinare, con l'obiettivo di mettere in luce l'eccellenza dei giovani romeni residenti all'estero. Ed è così che il Festival Internazionale Propatria - Giovani Talenti Romeniè diventato davvero un progetto destinato a promuovere l'immagine della Romania e delle élites romene all'estero. Le personalità culturali di notorietà che sono salite sul palco o hanno collaborato con il festival, hanno fatto sì che il festival entrasse nella schiera delle manifestazioni di alto livello artistico realizzate in Italia. Con l'obiettivo di aprire i confini della diversità culturale attraverso l'arte, per costruire ponti di comunicazione interculturali, il Festival Internazionale Propatria - Giovani Talenti Romeni ha ospitato fin'ora, nei suoi 10 anni di vita, oltre 55 eventi: concerti di musica classica, mostre, presentazioni di film e spettacoli teatrali, premiando nell'ambito del Gala dei Premi d'Eccellenza oltre 300 giovani da tutto il mondo e grandi personalità culturali o dello sport. Maggiori informazioni sul festival sono disponibili su: http://www.propatriavox.it. Il direttore artistico del festival è stata la pianista Catalina Diaconu (Italia) nel periodo 2013-2016 e a ella è subentrata la pianista Mara Dobrescu (Romania/Franta). Il programma delle recenti edizioni ha accompagnato il pubblico in un fantastico viaggio dalla musica al cinema, dal teatro agli eventi sociali, tutto culminanto con il Gala dei Premi d'Eccellenza Propatria. Gli eventi musicali sono stati attesi con impazienza in tutte le edizioni del festival Propatria, per la loro qualità e diversità, e questo progetto è diventato nel tempo uno strumento per valorizzare l'eccellenza romena all'estero, per consolidare l'identità della diaspora romena e per facilitare il contatto diretto tra giovani romeni di spico di tutto il mondo. A partire dal 2013 - anno in cui il festival ha raggiunto un'apertura internazionale - sono saliti sul palco artisti di notorietà o giovani talenti provenienti dalla Francia, Austria, SUA, Belgio, Spagna, Olanda, Germania, Italia, Repubblica Moldova, Inghilterra, Romania, molti dei quali hanno ricevuto il Trofeo Propatria, Premi d'Eccellenza o borse di studio. La partecipazione di giovani provenienti da diversi paesi rappresentativi per la diaspora romena ha portato a una migliore conoscenza della Romania culturale nei loro stessi paesi di residenza, a un apprezzamento costante dei valori culturali del popolo romeno e alla riconsiderazione e stima del valore dei romeni all'estero, nonché del loro paese d'origine. Programma: 20 novembre 2020, ore 19:00 (ore 20:00 in Romania) Concerto inauguraledella pianista Mara Dobrescu (Romania/Francia), Direttore Artistico del Festival. Trasmissioneonline: registrazione realizzata presso ilThéâtre du Ranelaghdi Parigi 22 novembre 2020, ore 19:00 (ore 20:00 in Romania) Duo PlaCello - Recital per due violoncelli Razvan SumaedElla Bokor (Romania). Trasmissioneonline: registrazione fatta presso laCattedrale di San Giuseppe di Bucarest 26 novembre 2020, ore 19:00 (ore 20:00 in Romania) Recital di pianoforte Axia Marinescu (Romania/Francia). Trasmissioneonline: registrazione realizzata presso l'Università Nazionale di Musica di Bucarest 28 novembre 2020, orr 19:00 (ore 20:00 in Romania) Presentazione del reportage Propatria di 10" - Festival Intenazionale Propatria dall'inizio fino ad oggi- un film di Virgil Oprina. 1° dicembre 2020, ore 19:00 (ore 20:00 in Romania) Gala PROPATRIA 10" e lo straordinario recital del soprano Teodora Gheorghiu(Romania/Svizzera) e della pianista Atena Carte(Romania/Svizzera) in occasione della Festa Nazionale della Romania 2020.Trasmissioneonline: registrazione realizzata a Losanna. Le transmissioni on-line veranno realizzate sulle pagine Facebook: PROPATRIA FESTIVAL: https://www.facebook.com/propatriafestival/ ACCADEMIA DI ROMANIA IN ROMA: https://www.facebook.com/AccademiaDiRomania/ Progetto finanziato da: Segreteria Generale del Governo - Dipartimento dei Romeni all'Estero Con il patrocinio: Ambasciata di Romania in Italia Realizzato da: Associazione culturale romeno-italiana "Propatria" In collaborazione con: Accademia di Romania in Roma, Istituto Culturale Romeno di Bucarest, Arcidiocesi Cattolica Romana di Bucarest, Associazione Culturale ProContemporania, HUBART Agency, Associazione Roma-Romania, Università Nazionale di Musica di Bucarest. Media Partner: AGERPRES, Radio Romania Internazionale, Radio Romania Culturale, Radio Romania Actualitati, TVR International, Abitare a Roma, B in Rome, Giornale Diplomatico, Roma a piedi, Romeing, PiuCult