Dal 28 luglio al 6 agosto torna il festival "Capalbio Libri"

Red/Lua

Roma, 12 lug. (askanews) - Dal 28 luglio al 6 agosto torna a Capalbio, in provincia di Grosseto, il "festival sul piacere di leggere", "Capalbio Libri". L'appuntamento letterario, giunto alla sua dodicesima edizione, si svolgerà come da tradizione in Piazza Magenta, nel cuore del centro storico del borgo maremmano. La manifestazione, ideata e diretta da Andrea Zagami, organizzata dall'agenzia di comunicazione Zigzag in collaborazione con il Comune di Capalbio, ha tra le novità di questa edizione la serata conclusiva del festival che avrà luogo a Orbetello.

Saranno dodici, gli autori e i libri, di questa dodicesima edizione. Nicola Gratteri (Fiumi d'oro. Come la 'ndrangheta investe i soldi della cocaina nell'economia legale - Mondadori), Federico Fubini (La maestra e la camorrista. Perchè in Italia resti quel che nasci - Mondadori), Giuseppe Procaccini (L'abaco dei sentimenti confusi - Gaffi), Lia Levi (Questa sera è gia domani - E/O, Premio Strega Giovani 2018), Nathalie Peigney (Sophie la parigina. 103 cose da sapere per essere come lei - Rizzoli), Alessandro Wagner (Arricchirsi con onore. Elogio del buon imprenditore, di Benedetto Cotrugli - Rizzoli), Lisa Roscioni (La badessa di Castro. Storia di uno scandalo - Il Mulino).

E ancora, Roberto Napoletano (Il Cigno nero e il Cavaliere bianco. Diario italiano della grande crisi - La nave di Teseo), Claudio Cerasa (Abbasso i tolleranti. Manuale di resistenza alla sfascismo - Rizzoli), Elena Improta (Ordinaria diversità. Diario di una figlia, moglie, madre - Ponte Sisto), Mario Tozzi (L'Italia intatta. Viaggio nei luoghi italiani non alterati dagli uomini e fermi nel tempo. Un mosaico di straordinaria bellezza - Mondadori) ed Helena Janeczek (La ragazza con la Leica - Guanda, Premio Strega 2018). Ogni incontro sarà condotto e animato da giornalisti, intellettuali e rappresentanti delle istituzioni.