Dal 6 giugno ogni manifestazione dal vivo dovrà avere solo partecipanti vaccinati

·2 minuto per la lettura
Veduta di Dubai
Veduta di Dubai

A Dubai il vaccino sarà obbligatorio obbligatorio per chi partecipa agli eventi pubblici. Con questa decisione gli Emirati Arabi Uniti hanno dato una sterzata operativa che coniuga le norme di contenimento del coronavirus con la intensa vita pubblica del paese. Il vaccino anti-Covid sarà quindi obbligatorio per chiunque voglia partecipare a “eventi dal vivo” a partire dal 6 giugno. L’annuncio è stato dato da una funzionaria nel novero dei portavoce del ministero della Sanità.

Dubai, vaccino obbligatorio per chi partecipa agli eventi, l’annuncio del ministero della Sanità

A riportare la notizia il britannico Guardian. L’annuncio del ministero della sanità degli EAU ha voluto anche precisare che “l’obbligo riguarderà tutti, turisti e non” che desiderino assistere a mostre, concerti, partite e attività culturali in generale. Quindi non solo ospiti, ma anche residenti, il tutto con la possibilità di fruire di un plafond di sieri molto ampio, incluso il cinese Sinovac. Attenzione, la misura in questione avrà valore anche per le cerimonie di nozze con più di 100 persone. E ci sono regole accessorie: secondo quanto sostiene il Guardian che ha raccolto le informazioni sulla linea ministeriale per partecipare agli aventi pubblici servirà anche un test del coronavirus negativo effettuato non più di 48 ore dall’evento.

Dubai, vaccino obbligatorio per chi partecipa agli eventi, le info della Farnesina

Le indicazioni sui protocolli di ingresso adottati dagli EAU nel corso degli ultimi mesi sono rigorosamente riportate sul sito della Farnesina, anche in considerazione della predilezione per Dubai degli investitori italiani. A partire dal 5 maggio scorso, per esempio, “le Autorità degli Emirati Arabi Uniti hanno disposto la ripresa graduale dei collegamenti aerei del Paese con diverse destinazioni nel mondo, inclusi voli settimanali diretti con l’Italia. I viaggiatori che si recano negli EAU, prima dell’imbarco, dovranno sottoporsi a test PCR presso il paese di origine (per l’Italia qualsiasi laboratorio diagnostico, sia pubblico che privato)”.

Dubai, vaccino obbligatorio per chi partecipa agli eventi: le regole di ingresso

“L’ingresso negli EA è consentito ai cittadini emiratini e agli stranieri (quindi anche i cittadini italiani) in possesso di un valido titolo di soggiorno negli EAU e temporaneamente all’estero. Ai fini del reingresso, si rammenta inoltre ai connazionali che gli stessi dovranno contattare le Ambasciate degli EAU nei Paesi nei quali si trovano per richieste di eventuale assistenza”. Le linee guida originarie poi “ammorbidite” erano quelle invece che partivano dallo scorso 31 gennaio 2021: “Tutti i passeggeri in arrivo a Dubai devono essere in possesso di un test PCR negativo per COVID-19 eseguito non più di 72 ore prima dell’orario di partenza”. E ancora: “I residenti che fanno rientro a Dubai devono chiedere l’autorizzazione alla General Directorate for Residency and Foreigners Affairs (GDRFA)”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli