Dal comizio in Pensylvania per le elezioni di midterm l’ex presidente si candida a tornare

Donald Trump
Donald Trump

Donald Trump attacca il suo successore e la polizia federale che sarebbe “a suo servizio”, poi lancia la sfida: “Cacceremo il nemico degli Usa Joe Biden”. Dal comizio in Pensylvania per le elezioni di midterm l’ex presidente si candida a tornare e non risparmia strali contro l’attuale inquilino della Casa Bianca.

“Cacceremo il nemico Joe Biden”

Trump ha detto che Joe Biden è “un nemico dello Stato, il discorso che ha fatto a Philadelphia era pieno di odio e di rabbia: è stato il più divisivo fatto da un presidente Usa, che ha denigrato 70 milioni di elettori“: Trump è andato dunque all’attacco di Biden nel comizio in Pennsylvania per i suoi candidati alle elezioni americane di Midterm. Il momento era importante perché si è trattato del primo intervento elettorale dopo il sequestro di documenti classificati nella sua residenza di Mar-a-Lago.

Attacco all’Fbi: “Un mostro controllato dai dem”

E su quella vicenda Trump ha detto: “Metteremo fine alla carriera politica di Nancy Pelosi e di Joe Biden. L’Fbi è diventato un mostro feroce controllato alla sinistra democratica e dai media ma io non resterò in silenzio”. La recente perquisizione nella sua villa che ha portato al sequestro di documenti classificati è un tema che brucia ancora per Trump, che ha chiosato: “È lo stesso Fbi che ha non ha perseguito Hillary Clinton per l’Emailgate”.