Dal Duce a Conte, quelli che (a tennis) tirano diritto

·1 minuto per la lettura
Giuseppe Conte in tenuta da tennis risponde ai cronisti (Photo: twitter)
Giuseppe Conte in tenuta da tennis risponde ai cronisti (Photo: twitter)

Probabilmente non c’era modo migliore per esprimere distacco, contegno e un senso dell’ordine di priorità delle cose che farsi immortalare in candida tenuta da tennis, sacche (Head) incluse, in piena battaglia politica con il furastico Beppe Grillo. Probabilmente non c’era modo migliore per innescare una dose letale di risentimento sociale, che solo il tennis riesce a procurare, in chi nei gesti anti casta ha costruito immaginario e consenso. Consapevole o meno dell’effetto nemesi, Giuseppe Conte che risponde ‘era solo un allenamento’ all’ironico cittadino (ce n’è sempre uno con la battuta pronta) che gli chiede se almeno ‘questa’ partita l’avesse vinta, è degno, almeno in prontezza, del miglior risponditore sul circuito, Nole Djokovic.

Questione di gesti bianchi, direbbe Gianni Clerici. Come la tenuta di Roberto Zaccaria, allora presidente Rai, e del principe Guicciardini Strozzi, che dovettero cedere 5-7 e all’oscurità di colle Val d’Elsa, nei confronti della coppia premiership Tony Blair - Giuliano Amato a margine di un summit in quel di San Gimignano giusto 21 anni fa. Col britannico - narrano le cronache - ad aprirsi il campo col servizio e il dottor Sottile a chiudere in volée.

Tennis e politica. Binomio inscalfibile. E pericoloso, poiché come spesso accade, il campo dice sempre la verità. Come per Matteo Renzi che il coach inchiodò nella formidabile analisi politica: “Ha poca pazienza e tende a colpire più forte di quanto sia in grado. Vuole sempre fare punto, ma la spara spesso fuori dal campo”. E a proposito di grandi ego appassionati, impossibile non citare Donald Trump, habitué di Flushing Meadows, che in piena campagna elettorale nel 2020 dichiarò di voler invitare alla Casa Bianca Rafa Nadal. Il motivo? Squisitamente trumpiano. “Lo adoro. Vuole sempre vincere e uscire dal campo vinci...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli