Dal Master TAD, tre nuovi concept di "vehicles for hybrid environments"

·1 minuto per la lettura

Il Master in Transportation & Automobile Design (TAD) promosso dal Politecnico di Milano e gestito da POLI.design, ha celebrato la conclusione della XII Edizione del Master, con il Graduation Day e la presentazione dei progetti di tesi. Il tema progettuale svolto dai corsisti, iniziato nel marzo 2020, è stato molto stimolante e innovativo proprio perchè si parlava di Vehicles for Hybrid Environments, dove il gioco di parole è dato dall’aggettivo hybrid associato agli ambienti percorsi dai veicoli e non all’alimentazione dei veicoli. In particolare l’ibridazione è stata declinata in vari modi da un progetto all'altro, fra terra, aria e acqua.

I tredici studenti che hanno partecipato, due dei quali stranieri, sono stati divisi in tre gruppi: il primo gruppo con il tema AIR-Ciel che si è occupato del veicolo terrestre e volante, il secondo denominato ON WATER-K•Wave che si è occupato del veicolo terrestre e che naviga come un motoscafo, sul pelo dell’acqua, infine il SUB-Chios che si è occupato del veicolo terrestre e sottomarino.

In 12 edizioni svolte, 200 studenti provenienti da ogni parte del mondo, hanno realizzato una sessantina di progetti di tesi e altrettanti modelli in scala. Moltissimi di questi progetti hanno ispirato prototipi sviluppati in seguito da diverse case automobilistiche, anticipando alcuni elementi dei nuovi trend stilistici legati alla mobilità del futuro e alla propulsione elettrica.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli