Dal 'nasone' 4.0 al contatore elettronico dell'acqua, Acea a Ecomondo

featured 1669326
featured 1669326

Rimini, 10 nov. – (Adnkronos) – Il 'nasone', la tradizionale fontanella romana, ma nella versione 4.0, il contatore elettronico dell'acqua, e poi le colonnine di ricarica e il sistema di digitalizzazione delle reti. Sono solo alcune delle innovazioni che Acea porta a Ecomondo, la grande fiera dell'economia 'verde' e circolare in corso a Rimini. "Il senso della nostra presenza qui si spiega facilmente: essendo il primo operatore idrico italiano, operiamo in un settore che è naturalmente circolare", dice all'AdnKronos Giovanni Papaleo, Chief Operating Officer di Acea.

"Qui presentiamo alcune innovazioni realizzate nel settore idrico – aggiunge – stiamo cercando di razionalizzare e far vedere che la nostra crescita è una crescita organica che ci porterà nel futuro a ricoprire un ruolo sempre più importante all'interno di questo settore". Tra i progetti portati a Ecomondo "quelli che riguardano le colonnine elettriche, su cui stiamo lavorando moltissimo; il nasone 4.0, innovazione del settore idrico che riguarda la classica fontana romana che abbiamo informatizzato e dal prossimo anno incominceremo l'installazione; il contatore elettronico dell'acqua, grande innovazione che sarà pronta nel 2023", elenca Papaleo ricordando che nel 2022 "abbiamo vinto il premio di Google per il nostro Waidy Management System, il sistema di digitalizzazione delle reti idriche che ci sta consentendo di migliorare tantissimo l'efficienza delle nostre reti".

A Ecomondo Acea Innovation presenta due soluzioni tecnologiche a corredo delle funzionalità Cpo: il sistema Ipads per una gestione più efficiente degli stalli di sosta dedicati alla ricarica di veicoli elettrici, e il sistema Acea Nose che potrà essere impiegato per monitorare i parametri ambientali delle aree circostanti alle infrastrutture di ricarica.

Acea Innovation, società del Gruppo Acea che opera nel settore della mobilità e dell’energy & waste transition, ha ideato e realizzato insieme al partner tecnologico Bridge 129 – gruppo Ttm Technology, un sistema tecnologico denominato Ipads grazie al quale sarà possibile rilevare in tempo reale, attraverso la video-elaborazione di immagini la corretta occupazione dei parcheggi per la ricarica elettrica dei veicoli. Poiché la tecnologia è supportata da una innovativa soluzione che sfrutta reti neurali ad alta capacità di trasmissione dati, Ipads consentirà l’implementazione di ulteriori servizi specifici, eventualmente richiesti dai Comuni o da Enti, come ad esempio servizi legati alla sicurezza e alla Smart City.

L’altra novità presentata è Acea Nosed, una centralina multi-parametrica di rilevazione e monitoraggio di diversi composti gassosi, progettata grazie al know how ingegneristico di Acea Elabori. La centralina sarà gestita da una tecnologia che ne consente un utilizzo personalizzato, scegliendo in maniera autonoma il set di gas da monitorare e il loro range di misura. La configurazione base attualmente prevede nove sensori: sei sensori elettrochimici plug&play, un sensore per la rilevazione del metano, un sensore per la rilevazione del particolato e un sensore per il monitoraggio delle Voc (Volatile Organic Compoud).

Entrambe le soluzioni tecnologiche presentate sono state ideate da Acea Innovation con un approccio modulare e scalabile. Ciò consente l’immissione sul mercato e l’acquisizione di tali servizi anche da parte degli altri Cpo Europei interessati. A livello nazionale, entrambi i sistemi saranno implementati nell’ambito della Convenzione sottoscritta a settembre 2022 tra Acea Innovation e il Comune toscano di Castiglione della Pescaia, primo in Italia – cui seguiranno altre Amministrazioni già coinvolte – a sviluppare un sistema di mobilità integrato che sarà parte del proprio piano di medio termine per lo sviluppo del territorio in ottica Smart City.