Dal Piemonte parte raccolta firme Pd per tutelare il pianeta

Prs

Torino, 5 ago. (askanews) - "Promuovere una mobilitazione nazionale mirata a proporre una strategia per la riduzione del surriscaldamento globale e per la transizione ecologica della nostra economia, alla luce di un'attivita' del governo italiano su questa materia insufficiente"c'e' urgenza di politiche che tutelino il futuro del pianeta. E' l'obiettivo della raccolta firme "Una o nessuno", lanciata da Chiara Braga, della segreteria nazionale del Pd, e Michele Miravalle, della segreteria piemontese del partito, alla festa regionale del Pd in corso a Villadossola.

Secondo i promotori dell'iniziativa "l'Italia non sta rispettando gli accordi di Parigi sul clima, non sta approvando le misure per favorire l'economia circolare, non sta aiutando la produzione e il consumo di energie rinnovabili; e al posto di impegnarsi per la tutela del suolo fa condoni edilizi".

Il Pd piemontese ha inoltre invitato la giunta Cirio a concentrarsi su tre punti: riconvertire o demolire le aree dismesse, per contrastare il degrado, riqualificare spazi e dare avvio a nuove forme produttive come quelle derivanti dall'economia circolare; accorpare le societa' che gestiscono l'acqua pubblica, chiudere il ciclo dei rifiuti aumentando al massimo la differenziata, la trasformazione dell'indifferenziato in 'ecocubi' e l'incenerimento di ultima generazione.