Dalla Camera arriva una richiesta precisa di modificare le regole attuali sul 30% dei lavori

·1 minuto per la lettura
Novità in arrivo sul Superbonus 110
Novità in arrivo sul Superbonus 110

Le ultime novità del Superbonus 110 riguardano le cessioni smart ed una proroga per le villette, le cosiddette “case autonome”: dalla Camera infatti arriva una richiesta precisa di modificare le regole attuali sul 30% dei lavori. Che significa? Che con larga maggioranza Montecitorio spinge per superare la regola vigente, quella per cui entro il 30 giugno prossimo risulti effettuato e saldato almeno il 30% dei lavori, tutto questo con la fine delle opere ed il saldo fissati entro il 31 dicembre.

Le ultime novità del Superbonus 110

Il dato è che ci sono problemi con questi termini e sono problemi che non sono i contribuenti a creare. Le materie prime costano di più, le imprese sono difficilmente reperibili e spesso spostano manodopera su cantieri più grandi, poi la difficoltà per ottenere lo sconto in fattura e/o la cessione del credito sono solo alcuni dei fattori che frenano la procedura. In particolare sulla cessione le norme più restrittive varate via via dal governo hanno quasi paralizzato i lavori.

Un decreto di ricezione delle nuove regole

Ecco perché il Parlamento chiede non solo lo spostamento dei termini ma anche più chiarezza. Su cosa? Sul fatto che il 30% vada calcolato sul complesso delle opere in programma, non più sui singoli lavori. Le richieste e le modifiche saranno oggetto del decreto con cui il Governo recepirà le indicazioni parlamentari.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli