Dalla Campania nasce il fior di latte a lenta maturazione

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 29 mar. (askanews) - Nasce in Campania il fior di latte tradizionale campano "a lenta maturazione", frutto di uno studio che unisce il metodo tradizionale familiare all'alta tecnologia. Questo fior di latte è realizzato esclusivamente con latte di alta qualità dell'alto Casertano e dalla provincia di Benevento, trasformato nello stabilimento di Sorì Italia a ridosso del Parco di Roccamonfina.

Viene prepararo usando solo lattoinnesto, da cui si ottiene la cagliata dopo la coagulazione del latte, che viene lasciata riposare dalle 12 alle 14 ore, e quindi filata a circa 82/84°C in acqua bollente. Questo procedimento, e la " Lenta Maturazione", danno vita ad un prodotto evocativo della tradizione casearia Campana in chiave innovativa, che potrà essere distribuito "in salamoia", con una scadenza breve, per il mercato locale, o "salato in pasta", per garantire una scadenza più lunga, per il mercato italiano ed estero.

Gaetano Sorrentino, socio fondatore della Sorì Italia, spiega che il fior di latte, grazie a questo trattamento, "assume caratteristiche specifiche in termini di aspetto e consistenza, oltre che di sapore nonché di aroma inconfondibile. E' l'ideale soprattutto sulla pizza, è un prodotto gustoso, con un'ottima fusione e che non brucia".