Dalla Cina donate 10mila mascherine per lavoratori porto di Trieste

Red/Gtu

Roma, 21 mar. (askanews) - China Communications Construction Company ha donato al porto di Trieste 10mila mascherine protettive. Sugli imballi un messaggio di solidarietà e incoraggiamento: "Nella stessa barca contro l'epidemia. In cuore viva sempre la nostra amicizia".

In un momento di difficoltà per il reperimento dei dispositivi protettivi, vince la generosità della Cina. "Ci siamo mobilitati subito per la ricerca del materiale sanitario protettivo, difficile da trovare in Europa - ha dichiarato il presidente dell'Autorità di Sistema Portuale, Zeno D'Agostino. "Grazie al supporto di Cccc siamo riusciti a far arrivare nel più breve tempo possibile le mascherine necessarie ai lavoratori".

Cccc si è fatta carico non solo della fornitura, ma anche della spedizione via cargo aereo: un carico di 6 mila mascherine è partito da Pechino in due lotti da 3 mila pezzi. Il primo è già arrivato alla Torre del Lloyd ed è stato distribuito ai lavoratori, il secondo è stato sdoganato all'aeroporto di Venezia e arriverà nei prossimi giorni a Trieste. Successivamente verrà spedita l'ultima parte.