Dalla Lombardia 620mila ton di riso l’anno, 40% produzione nazionale

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 20 apr. (askanews) - "È solo il primo passo, ma rappresenta una decisione importante anche per la Lombardia che produce il 40% del riso italiano". Numeri alla mano, l'assessore regionale lombardo all'Agricoltura, Fabio Rolfi, saluta positivamente la decisione dell'Unione europea di varare misure restrittive sull'importazione di riso dal Myanmar.

Del resto parliamo di una produzione importante per la regione. Attualmente in Lombardia ci sono 94.000 ettari di terreno coltivati a riso con la provincia di Pavia che la fa da padrona con 78.248 ettari pari all'83% di tutta la regione. Seguono Milano con 12.847 ettari (13,6%), Lodi con 2.086 ettari (2,2%) e Mantova con 1.127 ettari (1,2%).

"Le importazioni di riso Japonica dal Myanmar in Italia - sottolinea Rolfi - aumentano del 70% all'anno per effetto delle assurde agevolazioni concesse dall'Europa. In Lombardia produciamo 620.000 tonnellate di riso all'anno e la Regione continuerà a difendere in tutte le sedi i propri risicoltori".