Dalla nuova Irpef al Superbonus, via libera alla manovra

·1 minuto per la lettura
featured 1557975
featured 1557975

Roma, 30 dic. (askanews) – Via libera definitivo alla legge di bilancio da 36,5 miliardi, di cui 23,3 miliardi in deficit nel 2022. La manovra è stata licenziata dalla Camera in seconda lettura dopo aver incassato la fiducia.

Tra le misure principali, il pacchetto da oltre 8 miliardi per la riforma degli scaglioni Irpef e l’abolizione dell’Irap per gli autonomi. La nuova Irpef ha quattro scaglioni con una clausola di salvaguardia per i redditi inferiori a 15.000 euro che manterranno il bonus da 100 euro. Le aliquote passano da cinque a quattro: Il 23% fino a 15.000 euro, il 25% da 15.000 a 28.000 euro, il 35% da 28.000 a 50.000 euro ed il 43% oltre i 50.000 euro. I redditi al di sotto i 15.000 euro mantengono il bonus 100 euro mentre quelli da 15.000 a 28.000 lo avranno in base all’ammontare delle detrazioni.

Un capitolo è dedicato all’intervento da 3,8 miliardi per arginare gli aumenti delle bollette. Mentre sono tre i 3 miliardi di euro per la riforma degli ammortizzatori sociali e oltre 4 i miliardi per l’aumento del fondo sanitario, l’acquisto di vaccini e farmaci innovativi.

Ma sono da ricordare anche il rifinanziamento del reddito di cittadinanza, l’introduzione di Quota 102 e la proroga del Superbonus 110%.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli