Dalla telefonata di Maldini al contatto con l'Inter: Euro2020 per Calhanoglu è finito, ora il futuro

·2 minuto per la lettura

Il suo Euro2020 era iniziato in conferenza stampa: "​Ho parlato tre giorni fa con Maldini, gli ho detto che la priorità ora è l'Europeo". Una competizione in cui la Turchia voleva essere la possibile outsider, pronta ad appoggiarsi sulla qualità del duo del Lille campione di Francia, Burak Yilmaz e Yazici, e la qualità del numero 10 del Milan, l'uomo del virgolettato alla vigilia della sfida contro l'Italia: Hakan Calhanoglu. Zero punti in 3 partite, 1 solo gol segnato, 8 gol subiti. E dal rossonero nessuna giocata da ricordare.

L'OFFERTA DEL MILAN - Voleva aspettare l'Europeo anche per mettersi in mostra e attirare qualche 'compratore', pronto a offrirgli quell'ingaggio che chiede: 6 milioni di euro. Il Milan è fermo a 4 e, come dimostrato con Donnarumma, non ha intenzione di partecipare a giochi al rialzo. L'offerta è sul tavolo e non verrà modificata, mentre la deadline del contratto, il 30 giugno, si avvicina.

IL CONTATTO CON L'INTER - Nel mentre, è arrivato un contatto tra l'Inter e l'entourage del calciatore: è un profilo gradito al club nerazzurro, che deve capire cosa succederà con Christian Eriksen, ma come per i cugini rossonero anche per Marotta e Ausilio la richiesta del turco è troppo alta. L'offerta nerazzurra, quindi, non si discosta tanto da quella rossonera.

E ORA... - E allora si finisce da dove si era ripartiti: "​La priorità ora è l'Europeo". Finito, senza lasciare segno. Una Turchia anonima, un Calhanoglu anonimo, che non è riuscito a mettersi in mostra nella vetrina più importante dell'estate. E che ora dovrà giocare a carte scoperte, per cancellare il pensiero di un brutto Europeo e rivolgersi già alla nuova stagione. Maldini aspetta una risposta, l'Inter osserva: Calhanoglu deve prendere la sua decisione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli