Dalle piazze alle video pillole, online tour prevenzione

·2 minuto per la lettura
Dalle piazze alle video pillole, online tour prevenzione
Dalle piazze alle video pillole, online tour prevenzione

(Adnkronos) – La prevenzione delle malattie e l'informazione sugli stili di vita sani si spostano dalle piazze reali a quelle virtuali, perché la pandemia di Covid-19 non ferma le altre patologie. E' pronto a ripartire con l'hashtag #laprevenzionenonsiferma il 'Tour della salute', iniziativa itinerante nelle prime due edizioni, che quest'anno, a causa dell'emergenza coronavirus, 'viaggerà' sul web e su canali social. Dal 26 novembre al 20 dicembre, esperti di diverse società scientifiche (Sid, Siprec, Adoi e Adi) metteranno a disposizione 'pillole di salute', ovvero consigli e indicazioni per prendersi cura del proprio organismo.

Gli obiettivi dell'iniziativa – presentata oggi e realizzata in collaborazione con Federfarma e con il sostegno incondizionato di Teva Italia – sono la promozione di uno stile di vita sano ed equilibrato, l'educazione alla prevenzione e al benessere, la sensibilizzazione sui rischi delle malattie e sull'importanza dell'aderenza alle terapie. Nelle prossime settimane, sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Tour della salute, così come sui canali mediatici e sulle pagine social di Federfarma, saranno pubblicati due diversi video al giorno, il primo alle 7 del mattino e l'altro alle 19, nei quali gli esperti affronteranno argomenti legati a quattro grandi aree tematiche.

La prima settimana sarà dedicata alle malattie cardiovascolari, la seconda alla prevenzione del diabete, la terza all'aderenza alla terapia e farmaco equivalente, l'ultima alle malattie della pelle (dermatite atopica e psoriasi).

"Negli anni passati – ha detto Marco Cossolo, presidente di Federfarma – questa interessante iniziativa ci permetteva di andare nelle piazze e nelle vie d'Italia per presentare direttamente ai cittadini le opportunità che il farmacista, attraverso la farmacia dei servizi, poteva mettere a loro disposizione: misuravamo la pressione, facevamo i test sulla glicemia" e altro ancora. "Questa modalità oggi non è possibile, per via della pandemia. Federfama e le farmacie comunque sono abituate a ricercare delle nuove opportunità. Quest'anno abbiamo messo in campo servizi che, anche a distanza, permettono di stare al fianco dei cittadini".

Il Tour della salute "per via informatica crediamo sia comunque utile ai cittadini e anche ai farmacisti stessi per perfezionarsi nelle nuove modalità di proposta di servizi", ha aggiunto Cossolo.

Anche Umberto Comberiati, Business Unit Head di Teva Pharmaceuticals, ha spiegato che Teva ha voluto sostenere come sponsor e partner l'iniziativa "che riteniamo importante perché, come azienda farmaceutica produciamo e commercializziamo farmaci, ma quello che ci sta veramente a cuore non è il farmaco in sé ma l'impatto che ha sulla salute delle persone. E in quest'ottica un aspetto importante della cura è l'informazione. Se la pandemia che stiamo vivendo ci ha insegnato qualcosa è proprio che avere le informazioni corrette è fondamentale. Per quanto riguarda il tour, prevenzione e aderenza sono le due parole che ci stanno più a cuore".