Damasco manderà in onda l'intervista ad Assad che la Rai non vuole trasmettere

Damasco conferma quello che aveva minacciato: l'intervista fatta dall'amministratore delegato di RaiCom, Monica Maggioni, al presidente siriano, Bashar al Assad, sarà mandata in onda domani, alle 21:00 ora di Damasco, sui social media siriani in versione completa. La notizia arriva dall'account Twitter della presidenza siriana che accompagna l'annuncio con una fotografia che ritrae Monica Maggioni seduta dinanzi al presidente Assad. 

Da quanto era emerso in mattinata, era tutto predisposto per la messa in onda su RaiNews dell'intervista fatta da Maggioni al presidente siriano ma, nel giro di meno 24 ore, tutto è saltato, ovvero l'intervista non è stata trasmessa. Lo aveva appreso l'AGI in merito alla vicenda che sta assumendo sempre più i contorni di un giallo e ha suscitato l'irritazione del governo di Damasco. La presidenza siriana aveva affermato che, se il servizio fosse andato in onda entro lunedì 9 dicembre, come sarebbe stato concordato tra le parti, sarebbe stato trasmesso comunque sui media siriani. E così sarà. 

President #Assad #interview with #RaiNews24 will be broadcasted in full, on all our Social Media accounts, tomorrow at 9pm Damascus time. pic.twitter.com/u9kUhrOCKL

— Syrian Presidency (@Presidency_Sy) December 8, 2019

Una ricostruzione della vicenda vede tutto concentrato, secondo quanto AGI aveva appurato, tra domenica 1 dicembre e lunedì 2. La giornalista ex presidente Rai e attualmente amministratore delegato di RaiCom ha proposto il servizio al direttore di RaiNews24, Antonio Di Bella, il quale l'avrebbe ritenuto interessante, tanto da attivare la redazione esteri del canale 'all news' per uno speciale da mandare il lunedì sera nel corso della rubrica Checkpoint, prevedendo un collegamento con la corrispondente da Istanbul, Lucia Goracci, e con in studio a Roma il professor Francesco Strazzari, professore associato di Relazioni Internazionali alla Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa.

Lunedì pomeriggio però, mentre Strazzari è in viaggio per Roma, apprende l'AGI, questa parte di Checkpoint viene annullata, ovvero l'intervista al presidente siriano non andrà in onda. L'intervista, scrive in una nota l'ad della Rai, Fabrizio Salini, "non è stata effettuata su commissione di alcuna testata Rai. Pertanto non poteva venire concordata a priori una data di messa in onda".