D'Amato: "Nel Lazio si procede nonostante AstraZeneca. Oggi superate 1 milione e 200mila somministrazioni"

Silvia Renda
·Collaboratrice Social News
·2 minuto per la lettura
(Photo: Antonio Masiello via Getty Images)
(Photo: Antonio Masiello via Getty Images)

“Nel Lazio la campagna vaccinale procede regolarmente, nonostante le forti turbolenze relative alle decisioni sul vaccino AstraZeneca. E oggi abbiamo superato abbondantemente il milione e 200mila somministrazioni”.
Lo riferisce l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato. Aggiungendo anche che, con un Rt pari a 0,9, la regione resterà arancione.

La rimodulazione della campagna vaccinale, con la somministrazione del vaccino AstraZeneca agli over 60, impatterà dunque poco sulla tabella di marcia della Regione Lazio. Fino a ieri, il vaccino AstraZeneca era riservato prevalentemente al personale scolastico e alle forze dell’ordine, mentre gli under 80, non fragili, che hanno diritto ad avere il vaccino potevano (e potranno, se sopra i 60 anni) riceverlo alternativamente a quelli di Pfizer e di Moderna.
Con le nuove linee-guida decise dopo il pronunciamento dell’Ema, nel Lazio poco cambierà, fanno sapere della Regione. Il perché è presto detto: su una popolazione scolastica di 128.327 individui, sono 108.660 quelli che hanno già ricevuto la prima dose, ovvero l′84,67. E anche le somministrazioni alle forze dell’ordine sarebbero in dirittura d’arrivo. Mentre i richiami non preoccupano: nella circolare del ministero della Salute è scritto chiaramente che si può procedere con AstraZeneca.

Nella fascia di età da 60 a 79 anni si procede a passo meno spedito: secondo il report settimanale del governo, su 573.178 cittadini del Lazio di età tra i 70 e i 79 anni, sono 104.298 quelli che hanno ricevuto la prima dose. Il 18,20%. Da ieri la Regione ha dato il via alle prenotazioni per le fasce di età 64-65 anni. E da sabato 10 sarà la volta dei 62 e 63enni.

Difficilmente però ci sarà una fuga dal vaccino: la fascia di età che, secondo le nuove direttive del ministero della Salute, rappresenta il nuovo...

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.