Damiani(Fi): Conte e Emiliano hanno gravi responsabilità verso Sud

Pol/Bac

Roma, 14 set. (askanews) - "La Fiera del Levante a Bari inaugura come ogni anno una nuova stagione di propositi e obiettivi di crescita economica per il Sud e per il Paese, il che è positivo e direi doveroso. Inaccettabile invece che chi fino ad oggi ha governato la Regione e la nazione, con i risultati economici disastrosi noti a tutti, si presenti a questa occasione come fosse un debuttante, esente da colpe e proiettato soltanto verso un futuro immaginario di grandi risultati personali". Lo dichiara in una nota il senatore di Forza Italia Dario Damiani, vicecommissario regionale del partito in Puglia, commentando i discorsi inaugurali dei presidenti Emiliano e Conte.

"Il presidente Emiliano - aggiunge - ha giocato la carta dell'irresponsabilità: per tutto ciò che di negativo è accaduto in Puglia in questi anni, dallo scempio della xylella alla cronica carenza di risorse, invididua altrove i colpevoli; mentre, per tutto ciò che di buono si potrà fare in futuro si propone come il migliore esecutore possibile. Troppo comodo, troppo facile scrollarsi di dosso le responsabilità per il passato e gettare fumo negli occhi per un ipotetico futuro. Più o meno sulla stessa lunghezza d'onda il Presidente Conte, che pare essere sbarcato oggi sulla scena politica, nuovo di zecca, quando invece è lo stesso Presidente del Consiglio che ha governato per un anno e mezzo portando il Paese in stagnazione/recessione grazie alle ricette economiche depressive del M5S, a cui anche nel nuovo assetto dell'esecutivo sono stati affidati ministeri chiave come il Lavoro e lo Sviluppo economico".

"Sono gli stessi protagonisti di una stagione economica infausta, per la Puglia e per la nazione, che i cittadini purtroppo conoscono bene: per loro non sarà sufficiente indossare un abito nuovo per rendersi credibili", conclude.