Dan Peterson, 'Irving? Il fatto che sia un terrapiattista la dice lunga…'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 13 ott. (Adnkronos) – "Irving è un giocatore dal talento spaziale, geniale, però bisogna saper stare al mondo e col suo comportamento dimostra ancora una volta di non essere affidabile". Dan Peterson, ex allenatore tra le altre di Virtus Bologna e Olimpia Milano, commenta così all'Adnkronos la decisione dei Brooklyn Nets di mettere fuori squadra il giocatore che si rifiuta di fare il vaccino contro il Covid.

"Condivido la ferma posizione dei Nets che stanno pensando a soluzioni per rimpiazzarlo durante tutta la stagione, ormai i giocatori non vaccinati in Nba sono veramente pochi -prosegue Peterson-. Io personalmente andrò oggi pomeriggio a fare la terza dose. Tornando a Irving i suoi comportamenti non sono una novità, basti pensare al fatto che è un sostenitore del terrapiattismo, e non aggiungo altro".

"Bisogna saper stare al mondo, Irving ha dimostrato grande talento in campo ma non fuori, da ex allenatore dico che se non hai una testa quadrata è difficile che riesci a giocare alla grande magari in gara 7 di un playoff, o in una finale olimpica, e lui è così, nelle partite che contano spesso è mancato", conclude Peterson.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli