Dandini: "Insopportabile che Gigi Proietti non ci sia più, per me era eterno"

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

di Enzo Bonaiuto

"Provo un tale dolore per la scomparsa di Gigi Proietti, che dire 'non ho parole' è la pura e semplice verità, non per modo di dire. E' davvero insopportabile pensare che non ci sia più, mi ero abituata all'idea che lui fosse eterno". Poche parole ma sincere, quelle con le quali Serena Dandini ricorda all'AdnKronos l'attore romano scomparso questa notte, proprio nel giorno del suo 80esimo compleanno.

"Eterne però - aggiunge Dandini - sono le cose che lui ha fatto e che resteranno per sempre nella nostra memoria. Mi viene in mente, in questo momento, quella finta poesia del 'Lonfo' che recitò nelle vesti dell'attore Narciso Vanesi nel mio salotto tv per 'Parla con me'... Meravigliosa! E meraviglioso lui, come sempre".