D'Angeli (Clai): "Prezzi aumentati del 10% a fronte dell'aumento dei costi del 17%"

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Parma, 4 mag. (Adnkronos) – "Stiamo aumentando i prezzi al consumo perché è impossibile stare in piedi, l'aumento è sopra al 10% mentre i costi di produzione sono aumentati del 16-17%". Ad affermarlo è Pietro D'Angeli, direttore generale di Clai, Cooperativa Lavoratori Agricoli Imolesi, che opera nell’agroalimentare sia nel settore dei salumi che in quello delle carni fresche bovine e suine, nell'ambito di Cibus. D'Angeli sottolinea all'Adnkronos quanto sia al contempo "importante raccontare al consumatore cosa c'è dietro al prodotto: l'aspetto della filiera, della sostenibilità". E proprio per facilitare il rapporto con i consumatori Clai ha aperto gli impianti alle visite tutti i giorni della settimana, su appuntamento.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli