D'Angelo: "Siamo un colabrodo"

·1 minuto per la lettura

Il tecnico del Pisa Luca D'Angelo ha preso la parola dopo il pesante ko contro il Cittadella: "Dobbiamo guardare bene a quello che è stato fatto perchè sicuramente di positivo c’è poco oggi. Abbiamo preso 3 gol da calci da fermo e bisogna avere più rabbia in certe situazioni. Al 15′ eravamo sotto 2-0 con un uomo in meno e non era facile, ma siamo stati in partita fino al 70′ e dovevamo proseguire. Quando si perde in una maniera così netta non ci si può tirare indietro dall’avere colpe: io per primo devo capire le cose da migliorare perchè i risultati che stiamo ottenendo non sono assolutamente buoni", sono le parole riportate da Tuttopisa.com. "Il Cittadella è una squadra forte e oggi li abbiamo avvantaggiati e ha meritato di vincere. In noi deve rimanere l’idea che dobbiamo capire che non stiamo facendo per bene tutto quello che va fatto. Abbiamo fatto 8 partite e preso 20 gol; sul 2-0 oggi prendere altri 2 gol su calcio piazzato significa che la squadra ha sentito troppo il peso del risultato negativo, mentre per me le partite vanno giocate sempre. I numeri dicono che siamo diventati una squadra colabrodo, ma le situazioni che ci troviamo davanti possono essere risolte con grande impegno e con la consapevolezza dei mezzi che abbiamo". "Mi spiace quando perdiamo, ma ho visto i ragazzi molto giù moralmente perchè avevamo voglia di fare risultato. Da lunedì dobbiamo rimetterci in carreggiata e sono sicuro che i nostri ragazzi non lesineranno niente per rimettere in sesto questo risultato”.