Daniel Craig: "Alle mie figlie non lascio nulla, i miei soldi li spendo io. L'eredità è di cattivo gusto"

·1 minuto per la lettura
(Photo: Samir HusseinWireImage)
(Photo: Samir HusseinWireImage)

Ella e Loudon dovranno rassegnarsi. Il padre Daniel Craig non ha la minima intenzione di lasciare loro grosse somme di denaro in eredità. L’attore, celebre 007, lo ha dichiarato in un’intervista a Candis Magazine.

“Un vecchio adagio sostiene che chi muore ricco ha fallito nella propria vita. Io non voglio lasciare grosse somme di denaro in eredità ai miei figli” ha dichiarato l’attore, “Credo che le eredità siano di cattivo gusto. La mia filosofia è quella di godersi i soldi finché si è in vita oppure darli via poco prima di morire”.

Craig è diventato padre nel ’92, con la nascita di Ella, attrice come lui, avuta dall’ex moglie Fiona Loudon. Nel 2018 ha festeggiato un nuovo arrivo, Loudon, nata dalla sua relazione con Rachel Weisz. Il suo patrimonio ammonta a circa 160 milioni di dollari, guadagnati soprattutto grazie al ruolo di James Bond, interpretato negli ultimi 15 anni.

La sua scelta è insolita, ma non unica. In Italia, lo stesso ha affermato di voler fare Luca Barbareschi che in più interviste ha ribadito di aver concesso ai suoi figli di studiare nelle migliori scuole, dando loro gli strumenti per cavarsela da soli. Ashton Kutcher e Mila Kunis non metteranno soldi da parte per Isabelle e Dimitri: 2I nostri figli impareranno a cavarsela da soli, apprezzeranno ciò che hanno avuto dalla vita e soprattutto potranno raggiungere l’agiatezza da soli”. E lo stesso vale per Sting: “Ai miei sei figli non lascerò un penny dei miei 180 milioni di sterline. Devono lavorare, come ho fatto io”.

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli