Daniele Silvestri: "Non potevo dire che ci sarebbe stato Rancore perché era ancora una scommessa"

"Io e Rancore ci conosciamo da pochissimo, però ci siamo resi conto che avevamo entrambi intenzione di incontrarci. - spiega Daniele Silvestri in conferenza - Io mi diverto a seguire quello che succede nella scena nazionale, il rap continua a affascinarmi anche se contiene un mondo gigantesco. Rancore è uno degli artisti che preferisco da questo punto di vista. Quando ho iniziato a scrivere il testo di Argento Vivo seguendo alcune proposte di chi mi segue, mi hanno proposto anche di cantare con Rancore. Dopo mi è venuto in mente di andare a Sanremo, ma non potevo ancora dire che ci sarebbe stato Rancore perché era ancora tutta una scommessa". "La cosa assurda è che un sodalizio artistico ha bisogno dei propri tempi mentre noi ci siamo ritrovati in un frullatore dopo un attimo" conclude Daniele.