**Dante: Elena Ferrante e Wole Soyinka con due testi inediti a convegno degli italianisti**

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 27 apr. – (Adnkronos) – Elena Ferrante, la misteriosa scrittrice che nessuno ha mai visto e che si cela dietro uno pseudonimo, autrice dell'acclamata saga dell'Amica geniale", e lo scrittore nigeriano Wole Soyinka, Premio Nobel per la Letteratura 1986, con testi inediti in onore di Dante Alighieri, in occasione delle celebrazioni del settimo centenario della morte, sono gli attesi protagonisti convegno internazionale dal titolo "Dante e altri classici. Da Petrarca a Soyinka", promosso dall'Associazione degli Italianisti (Adi).

Mercoledì 28 e giovedì 29 aprile a Roma, presso l'Università della "Sapienza", il convegno – in diretta streaming – vedrà la partecipazione di alcuni fra i più importanti dantisti italiani, ma anche di studiosi di letterature comparate, poeti, artisti. Soyinka interverrà con la lezione dal titolo "Who needs the “Commedia”? Viva infernophilia!". "Il nuovo alfabeto di Dante, le parole di Beatrice" è il titolo del saggio di Elena Ferrante che verrà letto da Tiziana de Rogatis.

Durante le due giornate dei lavori è prevista la partecipazione di ospiti istituzionali nell'ambito di due tavole rotonde dedicate alla didattica dantesca nelle scuole e all'Università. Il convegno si propone di ripercorrere alcune tappe fondamentali della fortuna mondiale delle opere dantesche, e in particolare della Divina Commedia. Tra gli interventi quelli di Giulio Ferroni, Stefano Carrai, Giorgio Inglese, Carmen Gallo, Luigi Reitani, Rino Caputo.