Dante: l’’affresco’ della Rai per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta (2)

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Oltre alla serata clou del 25 marzo, saranno tante le iniziative della Rai per celebrare il Dantedì. “Dante sarà al centro di numerose iniziative editoriali per il Dantedì – afferma Marcello Ciannamea, direttore Distribuzione Rai – nelle quali racconteremo non solo l’autore della Divina Commedia, ma anche il poeta e padre della lingua italiana, in una narrazione articolata attraverso diversi programmi, da ‘Uno mattina in famiglia’ su Rai1, a ‘Le parole della settimana’ di Gramellini su Rai3, ma anche attraverso altri generi, come i documentari realizzati da Rai Cultura, da ‘Dante Confidential’, un documentario che ci restituisce una narrazione contemporanea di Dante, a ‘Dante’, coprodotto da Bbs, che sarà veicolo della cultura italiana nel mondo, a ‘Dante e il sogno dell’Italia libera’”.

“Ci saranno i concerti – prosegue Ciannamea – a partire da quello che il maestro Muti ha fatto nel 2020 al Quirinale e il teatro, con i nostri massimi artisti, da Carmelo Bene a Vittorio Gassman". “Dante ha ispirato l’arte, il cinema, il teatro e la televisione, che ha un linguaggio popolare – sottolinea Silvia Calandrelli, direttrice Rai Cultura – Dante arriva a tutti. Gli dedichiamo un anno intero a partire dal concerto di Muti al Quirinale”. Ampio spazio anche sul web: il portale di Rai Cultura, in particolare, propone le 100 lezioni delle ‘Pillole di Dante’ realizzate dal regista Lamberto Lambertini che firma anche ‘In viaggio con Dante’ con “100 film che illustreranno i canti – dice ancora la Calandrelli – di 12 minuti in una originale versione integrale della Divina Commedia”.