Dante: l’’affresco’ della Rai per i 700 anni dalla morte del Sommo Poeta (3)

·2 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

(Adnkronos) – Spazio a Dante anche per Rai Radio, che celebrerà la prima giornata dedicata al Sommo Poeta con una serie di iniziative speciali e servizi. “Con passione e entusiasmo – dice il direttore Roberto Sergio – La radio si bassa sulla musica, l’informazione e il racconto. Come quindi non omaggiare il padre del saper raccontare”. A partire dai servizi della redazione cultura del Gr1, che seguirà, tra l’altro, gli eventi in programma a Ravenna e Firenze. In particolare, Radio1 nella giornata del 25 marzo dedicherà spazi a Dante a iniziare da ‘Radio anch’io’ in onda alle 7.30 con, ospite di Giorgio Zanchini lo storico Alessandro Barbero, autore di tante pubblicazioni tra cui un libro di grande successo su Dante. Un servizio dedicato alla Giornata, anche nel settimanale culturale di Radio1 ‘Prima Fila’, in onda alle 12.30 e nella trasmissione ‘Linguacce’ condotta da Carlo Cianetti e Vera Gheno alle 15.30.

“Dante ha lasciato tanto alla nostra cultura. Ogni suo singolo verso ha dato un ricco impatto alla cultura letteraria e visiva”, afferma il direttore delle Gallerie degli Uffizi Eike Schmidt. Con l’iniziativa ‘A riveder le stelle. Dante illustrato da Federico Zuccari’, gli Uffizi omaggeranno il Sommo Poeta pubblicando sul sito ufficiale le tre cantiche della Divina Commedia istoriate da Federico Zuccari. La Rai, per mezzo di Rai Pubblica Utilità, si pone al fianco dell’iniziativa museale offrendo il suo contributo per rendere la mostra digitale accessibile ai fruitori ipovedenti. “Una collaborazione, questa con la Rai, bella e importante”, sottolinea Schmidt. La voce di Federico Pacifici e gli adattamenti di Luca Della Bianca accompagnano le illustrazioni di Federico Zuccari in alcune scene dell’Inferno, del Purgatorio e del Paradiso dantesco consentendo di ammirarle nei poetici dettagli. Le audiodescrizioni saranno pubblicate in tre tranche a partire dal 25 marzo e saranno fruibili sul sito degli Uffizi e al link raieasyweb, il sito di Rai Accessibilità per le persone con disabilità sensoriali.