Dante, a San Giovanni in Fiore dialogo con Vattimo su pensiero Gioacchino da Fiore

webinfo@adnkronos.com (Web Info)
·1 minuto per la lettura

"Alle ore 19 di martedì 30 marzo, con il filosofo Gianni Vattimo parleremo dell’attualità del pensiero di Gioacchino da Fiore in questo tempo segnato dalla pandemia, dalla paura, dall’incertezza e dal diffuso bisogno di speranza, profondità e cooperazione". E' quanto annuncia in una nota la sindaca di San Giovanni in Fiore (Cosenza), Rosaria Succurro, che spiega: "L’evento verrà trasmesso in diretta sulla pagina Facebook Rosaria Succurro Sindaco. Si tratta di un’iniziativa a carattere divulgativo, in occasione degli 819 anni dalla morte di Gioacchino, che ha molto influenzato Dante Alighieri, l’architettura, la pittura, la filosofia, l’esperienza monastica, l’arte e la cultura in generale. Così il Comune di San Giovanni in Fiore intende contribuire alla diffusione dell’opera e dell’importanza di Gioacchino da Fiore, attraverso la voce di Vattimo, uno dei più grandi maestri del pensiero contemporaneo, che peraltro con la nostra città ha un rapporto di vivo affetto".

Per la sindaca, "al di là dei colori e delle bandiere di parte, soprattutto adesso la politica deve puntare sulla valorizzazione della storia e della vocazione dei territori. Nei mesi successivi, appena possibile, terremo a San Giovanni in Fiore un festival dedicato al rapporto tra Gioacchino e Dante, perché dobbiamo guardare avanti e confermare che esiste una Calabria di idee e saperi, capace di veicolare la propria ricchezza di natura e cultura". In questo senso, conclude Succurro, "tanto è stato fatto da amministrazioni pubbliche, da imprenditori, da rappresentanti della società civile, dalla stampa e, per quanto riguarda Gioacchino, dal Centro internazionale di studi gioachimiti e dalla Chiesa. Dobbiamo quindi proseguire e scommettere su questa strada".