Dante700, Capossela in “Bestiale Comedìa” il 28 dicembre a Roma

·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 22 ott. (askanews) - Vinicio Capossela torna a Roma con "Bestiale Comedìa", un concerto per celebrare i 700 anni della morte di Dante Alighieri, il 28 dicembre 2021 all'Auditorium Parco della Musica. Organizza Ventidieci.

Gli anniversari offrono l'occasione di misurare il tempo che passa e i mutamenti che porta, ma offrono anche l'opportunità di valutare il tempo che non è passato e ciò che è restato immutato, in modo da poterlo riscattare. Quest'anno che ricorre il settecentesimo della morte di Dante, è dunque parso naturale che Capossela, artista che da tempo orienta la sua ricerca alla riattualizzazione di figure e motivi antichi fuori delle ingiunzioni dell'attualità, abbia pensato un progetto che dal confronto con la Divina commedia tragga punti d'orientamento per una navigazione dantesca nel proprio repertorio.

Se quello di Dante è infatti un viaggio tra i morti per salvare i vivi, la Bestiale Comedìa, vuol essere un itinerario nell'immaginazione musicale e letteraria per redimere il reale dallo smarrimento in cui sembra gettato. Conformemente ad una visione profetica, nel poema sacro la retta via era ordinata lungo un'ascesa che dalla disperazione infernale - attraverso la speranza purgatoriale - giungeva alla beatitudine paradisiaca; ma oggi che l'umanità vive in eterno essilio nel Tempo, disorientata in un unico regno terreno che consuma peccato, attesa e grazia, il viandante moderno non può che essere un errante del caosso, un navigante sanza vela e sanza governo e orientamento di stelle: un disperso nella selva selvaggia e aspra del proprio labirinto interiore, al centro del quale non può che giungere a rispecchiarsi nel terribile Minotauro.

In questa discesa nella matta bestialitade consiste allora l'alto passo verso la 'canoscenza', il primo di una lunga serie tra creature mostruose e bestie ferine, eroi smarriti e beati nella grazia, prima di tornare a rimirar le stelle. Un cammino periglioso, dunque, che acceso dall'Amore ha bisogno del soccorso della Poesia e di qualche guida sicura, che in questa impresa saranno due musicisti d'eccezione, una compagna picciola votata ai folli voli, il poliedrico Vincenzo Vasi e il virtuoso Raffaele Tiseo, che come Virgilio e Beatrice affiancheranno il cantautore-viator e gli conferiranno il coraggio necessario a confrontarsi con se stesso oltre che con una delle opere più vaste, monumentali e magnifiche della storia della letteratura mondiale.

Il tour è organizzato da International Music and Arts. I biglietti sono in vendita su Ticketone.it da sabato 23 ottobre alle 11.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli