Danza: Museo Bruschi, in video 'Merce Cunningham, il coreografo che lavorò con Warhol'

·2 minuto per la lettura

La Fondazione Ivan Bruschi ad Arezzo prosegue la collaborazione con la Fondazione Palazzo Strozzi di Firenze e si apre nuovamente al dialogo con l’arte moderna e contemporanea. 'Merce Cunningham, il coreografo che lavorò con Andy Warhol' è il titolo del percorso video che, fino al 29 agosto, sarà visibile alla Casa Museo Bruschi come 'fuorimostra' della grande esposizione 'American Art 1961-2001' organizzata a Palazzo Strozzi.

Tutti i visitatori della Casa Museo Bruschi, senza costo aggiuntivo rispetto al consueto biglietto di ingresso, potranno assistere alla proiezione di due video di lavori del rivoluzionario ballerino e coreografo Merce Cunningham, 'Walkaround Time' del 1973 e Story del 1964, ambedue provenienti dal Walker Art Center di Minneapolis, Butler Family Fund, 2018, Courtesy Electronic Arts Intermix (Eai), New York. Cunningham ha trasformato la danza nel Novecento e soprattutto è stato uno dei primi artisti interdisciplinari e aperti a collaborazioni, uno dei modelli di maggior successo per un’arte realmente intermediale.

"La Casa Museo anche in questo particolare momento ha dimostrato vitalità e versatilità - dichiara Renzo Parisotto, presidente della Fondazione Bruschi –da un lato con l’eccellenza museale che da sempre la caratterizza nel panorama cittadino anche attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie e dall’altro nel cogliere prontamente tutte le diverse aspettative del pubblico verso quelle forme di arte, di cultura e più in generale di espressione che oggi la nostra società apprezza".

"Dopo Bill Viola e Marina Abramović, ospitiamo nelle sale del Museo un altro protagonista della scena artistica contemporanea grazie alla collaborazione instaurata con la Fondazione Palazzo Strozzi nel quadro dei dialoghi culturali e operativi che la nostra Fondazione intraprende da qualche anno con importanti istituzioni nazionali - dichiara Carlo Sisi, conservatore della Fondazione Bruschi – I video di Merce Cunningham che ospitiamo danno tra l'altro evidenza ad un aspetto dell'arte contemporanea legato alla gestualità e all'evento musicale cui intendiamo dare, nella nostra futura attività anche didattica, interessanti prospettive".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli