Dario Silvestri spiega come allontanare le persone negative: un passo essenziale verso una vita migliore

·3 minuto per la lettura
Dario Silvestri spiega come allontanare le persone negative: un passo essenziale verso una vita migliore
Dario Silvestri spiega come allontanare le persone negative: un passo essenziale verso una vita migliore

(Torino, 4 novembre 2020) – “Allontanare le persone negative è un passo essenziale per vivere una vita migliore”. Ne è convinto Dario Silvestri, imprenditore, formatore, esperto di performance e autore del bestseller ‘Il potere del cambiamento’. Silvestri spiega come fare seguendo un percorso soddisfacente ed efficace. “Tutti abbiamo esperienza di persone negative nella nostra vita. Alcune le classifichiamo come tali semplicemente perché, per loro natura, non hanno una visione del mondo rivolta verso la realizzazione di sé stesse, del conseguimento di risultati e del successo. Altre – spiega il performance coach – hanno intenzione di non farci raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati per invidia o frustrazione”. Il performance coach ricorda che ogni relazione, qualsiasi sia il legame tra le persone, si basa su un gioco di potere. Spesso i protagonisti non se ne accorgono perché la relazione è sana, quindi il potere tra di loro è equilibrato e vi è uno scambio di opinioni e affetto a livello paritario. Quando invece c’è uno squilibrio, si rischia di diventare influenzabili o di provare emozioni negative. Capita ad esempio se non viene riconosciuto il proprio ruolo, se non si viene ascoltati e rispettati. E’ proprio in situazioni come queste che, per Silvestri, è importante capire come allontanare le persone negative così da poter condurre la propria vita con serenità. Il percorso per ottenere questo risultato è illustrato dal formatore sul suo sito www.dariosilvestri.com

I passi da compiere, secondo Silvestri, sono tre. Il primo è: “Definisci i tuoi limiti”. Quando si hanno problemi in una relazione bisogna ricordare che ognuno deve definire quanta importanza dare all’altra persona e stabilire quanto le sue parole e le sue azioni possano incidere sulla propria sfera personale. Se non si stabiliscono i limiti, si rischia che l’opinione altrui vada a discapito dei propri sogni, oppure ferisca eccessivamente. Il secondo passo è stabilire un proprio equilibrio interiore. “Il potere che l’altra persona ha su di te è quello che tu le hai permesso di esercitare”, ricorda il performance coach che lavora con atleti di primo piano come Giorgio Chiellini. Se si vuole attribuire meno importanza a relazioni che non fanno stare bene, bisogna ricordare sempre che l’influenza che le persone negative esercitano non dipende dalla loro volontà, ma dalla propria. Per questo occorre avere un equilibrio interiore forte, tale da consentire di gestire le provocazioni. Quando si ha un equilibrio interiore saldo qualsiasi provocazione può far sbilanciare, ma non turbare la corsa verso il successo.

Il terzo passo è la necessità di esprimere i propri bisogni. Imparare a esprimere il proprio punto di vista in modo chiaro e assertivo è essenziale per far comprendere chi si è e cosa si vuole. Comunicare questi aspetti del proprio essere in modo corretto è un passaggio difficile, soprattutto perché si rischia di caricare il proprio messaggio di eccessiva emotività. Ma una volta imparato a dosare i modi, gli altri saranno necessariamente costretti a misurarsi con le necessità espresse e a rivedere il comportamento di conseguenza. “Possono scegliere di restare e adeguarsi a te o di andarsene – afferma Silvestri – ma sarai tu ad averli posti di fronte a una scelta. Sarai tu ad aver assunto il comando e il controllo della situazione”. Dare voce a ciò che si prova è uno degli strumenti più importanti del “cambiamento” perché così si mettono le persone di fronte alla possibilità di ascoltare le necessità espresse, adeguarsi o andarsene. Da qui si parte per iniziare a vivere una vita migliore.

Per maggiori informazioni: