Dati Agenas: salgono al 13% i ricoveri nei reparti ordinari

·1 minuto per la lettura
REUTERS/Yves Herman
REUTERS/Yves Herman

Aumentano i ricoveri di pazienti positivi al Covid in Italia. Secondo gli ultimi dati del monitoraggio Agenas, che mette a confronto i dati del 20 dicembre con quelli del giorno precedente, i posti letto occupati in area medica a livello nazionale hanno ormai raggiunto la percentuale del 13%

La situazione è particolarmente critica in 12 regioni: si tratta di Basilicata, dove la percentuale di occupazione dei reparti ordinari è arrivata al 9%, Emilia Romagna (12%), Lazio (14%), Marche (18%), Provincia autonoma di Bolzano (19%), Provincia autonoma di Trento (13%), Puglia (6%) e Toscana (7%). In Calabria, Liguria e Friuli-Venezia Giulia, invece, la percentuale dei posti letto occupati è già oltre il 20% (rispettivamente, cioè, al 23%, 22% e 23%). I ricoveri non sono aumentati solo in Sardegna, Umbria e Molise, dove rimangono stabili al 7%, 8% e 4%.

VIDEO - Covid, Draghi: con Omicron massima cautela nei prossimi mesi

Quanto alle terapie intensive, l'occupazione a livello nazionale è ancora all'11%. Superano questa soglia il Friuli Venezia Giulia (17%), il Lazio (13%), la Liguria (15%), le Marche (15%), il Veneto (16%) e la provincia autonoma di Trento (27%, il livello più alto in Italia).

VIDEO - Le nuove regole anti Covid della Premier League

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli