La campagna di David Schwimmer contro le molestie sessuali sul posto di lavoro

David Schwimmer, ex star di Friends, è tra gli attori protagonisti di una serie di cortometraggi che illustrano come subdolamente avvengano le molestie sessuali sui luoghi di lavoro.


La campagna #ThatsHarassment è composta da sei corti, basati su storie vere relative ad abusi sessuali subiti da donne, che sono stati diretti dalla regista Sigal Avin. David Schwimmer è produttore e anche attore in uno di essi, insieme ad altre star come Cynthia Nixon, Bobby Cannavale, Anna Van Patten, Emmy Rossum, Michael Kelly, Cristela Alonzo.

Intervistato da Cosmopolitan, David Schwimmer ha riferito che “Tutte le donne della sua vita, fatta eccezione per la figlia di sei anni, sono state vittime in passato di molestie sessuali. L’obiettivo della campagna è di incoraggiare le persone a parlare, sia che siano vittime dirette sia in caso vi assistano o ne siano semplicemente a conoscenza. Può accadere anche in contesti professionali e lavorativi“.

David Schwimmer (AP)

La stessa regista ha raccontato di essere stata molestata a inizio carriera da una “star molto famosa”. La violenza in questione è stata raffigurata nel corto intitolato “The Actor”. Negli altri video le scene sono state girate in vari contesti lavorativi: in ufficio, in un bar, in un set fotografico, in un incontro tra una giornalista e un politico e dal dottore.

Violenza sulle donne: la classifica nera d’Europa

Mazdack Rassi, anche lui produttore insieme a Schwimmer, sostiene che questi video possano rappresentare perfettamente la cosiddetta “linea da non oltrepassare”, anche come insegnamento per i figli maschi e per gli uomini che in alcuni casi non si accorgono del male che stanno facendo. Uno degli attori durante le riprese ha preso da parte Schwimmer e gli ha confidato che le scene girate “lo avevano fatto pensare a una particolare circostanza: sul set a volte abbraccio le donne che partecipano al film e non gli uomini; e sembra che loro non abbiano scelta. Non dovrei più comportarmi in questo modo“.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità