Davide Casaleggio, riflessioni sulla formazione del governo Draghi

·1 minuto per la lettura
Movimento 5 Stelle
Movimento 5 Stelle

Il titolare e responsabile della piattaforma Rousseau, Davide Casaleggio, ha espresso la propria opinione rispetto al governo di prossima formazione guidato dal Premier incaricato Mario Draghi.

Davide Casaleggio: «Governare sarà complicato»

Nella giornata di giovedì 11 febbraio, gli iscritti del Movimento 5 Stelle hanno voltato, tramite la piattaforma Rousseau, per comunicare ai vertici del partito la propria posizione in merito all’istituzione del nuovo esecutivo. Terminate le votazioni, circa il 60% degli iscritti si è dichiarato favorevole alla partecipazione del Movimento 5 Stelle al governo Draghi e, a questo proposito, Davide Casaleggio ha deciso di rendere note alcune riflessioni sull’imminente scenario politico che caratterizzerà l’Italia nei prossimi mesi.

Sulla figura del Presidente del Consiglio incaricato Mario Draghi e sul nuovo esecutivo in arrivo, Davide Casaleggio ha dichiarato: «Sicuramente sarà un governo complicato: non è una questione di persone, ma di scelte. Ho paura che sarà una partita con lo schema catenaccio per difendere le riforme fatte. Tuttavia, questo è il momento di costruire il futuro, non di difendere il passato e sappiamo tutti che le scelte del prossimo anno determineranno il futuro del prossimo decennio. Ora Draghi si trova a difendere gli interessi degli italiani e non della Bce. Mi auguro che questo governo possa pensare a politiche espansive in questo momento emergenziale e soprattutto staccare la figura di Draghi da interessi prevalentemente di Paesi esteri, come era normale che fosse quando era a capo della Bce, e di focalizzarsi invece su quelli italiani. Anche l’apparenza oltre che la sostanza in politica è importante. Penso che l’esecutivo parta con una grande forza che si somma alle grandi aspettative che Draghi ha suscitato nel Paese».