Davide, i funerali del bimbo annegato in piscina: lacrime e commozione

foto bimbo napoli 2

Commozione ai funerali di Davide, il bimbo di 4 anni annegato al lido Kora di Lucrino lo scorso 25 luglio. La cerimonia ha avuto luogo a Maddaloni, in provincia di Caserta: tantissimi i presenti. Ancora da accertare quanto successo la notte del dramma, per ora sono indagate 4 persone.

Davide, i funerali del bimbo annegato

Svoltisi nella giornata di venerdì 2 agosto i funerali di Davide, il bambino di quattro anni annegato il 25 luglio scorso a Lucrino, in provincia di Napoli, mentre giocava nella piscina del lido Kora mentre erano in corso i festeggiamenti di un matrimonio. L’autopsia, effettuata nei giorni scorsi, ha permesso lo svolgersi della cerimonia, avvenuta nella chiesa Corpus Domini della città del piccolo centro. Tantissimi i presenti che si sono commossi e si sono stretti intorno ai genitori, Luigi e Rosa: ovunque fiori e biglietti, con la piazza colma di adulti e bambini. Durante l’omelia la commovente lettera di una maestra della scuola di Davide, che ha accompagnato le parole del sacerdote che ha parlato di “rispetto e valore della vita”. Al momento dell’uscita della piccola bara al termine dei funerali, sono stati liberati in cielo palloncini bianchi.

Un dramma ancora poco chiaro

Su quanto avvenuto nella tragica notte fra il 24 e 25 luglio a Lucrino si indaga ancora, parecchie sono le dichiarazioni discordanti. I genitori di Davide erano impegnati differentemente: il papà soccorreva una bambina sentitasi male, mentre la madre allattava il fratellino piccolo. In quel momento il bambino si sarebbe allontanato. Secondo le prime ricostruzioni, nel momento in cui Davide sarebbe caduto in piscina ci sarebbero stati altri bambini: per i genitori in quel momento non c’era nessuno, mentre i gestori della struttura hanno dichiarato che quest’ultima era interdetta e che sarebbero dovuti intervenire numerose volte per allontanare bambini ed adolescenti. Quattro sono le persone iscritte per ora nel registro degli indagati: il proprietario del Kora, il responsabile di sale e due animatori presenti durante i festeggiamenti. I quattro sono tutti indagati per omicidio colposo.