Davide Parenti ricorda Nadia Toffa: “Sapeva che sarebbe finita così”

Nadia Toffa iene

Nadia Toffa è morta il 13 agosto 2019 a soli 40 anni dopo aver lottato contro una malattia terribile come il cancro. Nonostante le sue condizioni, però, la conduttrice bresciana ha lavorato fino all’ultimo e Davide Parenti, autore del programma Le Iene, ha voluto ricordare la tanto amata iena, sottolineando la sua grande forza e il coraggio.

Nadia Toffa e il ricordo di Davide Parenti

In un’intervista per Il Messaggero, Davide Parenti ha dichiarato: “Soffrivamo il fatto che lei soffrisse. È stata bravissima a portare avanti tutto, nonostante gli attacchi e le operazioni, ma è difficile stare vicino a una persona che ha il destino segnato. E Nadia lo sapeva. È andata avanti lo stesso, ha condotto il programma sapendo che sarebbe finita così“.

Per poi proseguire: “Il fatto che lavorasse l’ha tenuta in vita più di quanto la malattia le potesse permettere. È una malattia spietata. Quando ti dicono che hai quella cosa, in quel posto, e di quel tipo, basta che guardi su internet per leggere che hai al massimo dieci mesi. Lei ne ha fatti venti“.

Nonostante la malattia, Nadia Toffa non ha mai mollato, tanto da voler continuare a lavorare quasi fino all’ultimo. Come dichiarato da Parenti, infatti: “Veniva e faceva i balletti. Qualcuno sui social si è accorto della sua difficoltà. Ma lei comunque faceva tutto. Non è riuscita a venire solo all’ultima puntata, le altre le ha fatte tutte. Purtroppo le sue condizioni si sono aggravate proprio all’ultimo“.

Parole, quelle di Davide Parenti, che dimostrano come Nadia Toffa non abbia mai mollato e sia sempre stata forte e coraggiosa. E in effetti proprio la sua forza e determinazione l’hanno fatta amare al grande pubblico e ai suoi colleghi che piangono la sua scomparsa.