Davos, servizi svizzeri hanno arrestato due spie russe ad agosto

Mos

Roma, 22 gen. (askanews) - Giochi di spie attorno al World Economic Forum di Davos, in corso in questi giorni. Un giornale svizzero - il Tages-Anzeiger - ha rivelato oggi che i servizi di controspionaggio elvetici hanno arrestato due persone con passaporti diplomatici russi ad agosto.

Mentre l'Ambasciata russa a Berna ha detto alla BBC che il giornale ha imbastito uno scandalo "sul nulla", la polizia svizzera ha confermato che due russi sono stati "controllati" ad agosto 2019. I due - ha scritto il giornale elvetico - sono stati in seguito liberati.(Segue)