Dazi, Filiera Italia: danno non solo economico ma anche per salute

Red/Apa

Roma, 2 ott. (askanews) - Si attende in queste ore il pronunciamento del Wto sui dazi Usa all'Europa. "A rischio tutto il meglio del nostro Made in Italy agroalimentare, quasi due milioni di euro circa la metà del nostro export" dice Luigi Scordamaglia, coordinatore di Filiera Italia. All'indomani della visita istituzionale del segretario di Stato USA, Mike Pompeo, durante la quale il presidente del Consiglio ha chiesto "un occhio di riguardo per l'Italia" Filiera Italia si interroga sugli effetti, non solo economici, di questa trattativa.

Già, perché nell'occhio del ciclone troviamo parmigiano, olio d'oliva, vino, formaggio e salumi di alta qualità "Un danno economico, certo, per le industrie italiane che se l'ipotesi di dazi a rotazione fosse confermata vivrebbero nell'incertezza, ma anche un danno in termini di salute per i consumatori americani" dice Luigi Scordamaglia coordinatore di Filiera Italia. "Improvvidamente gli americani potrebbero trovare inaccessibili prodotti che non hanno equivalenti in categorie non colpite" proseguono da Filiera Italia. (Segue)