Dazi, Fontana: Ue indennizzi Italia, paga per colpe non sue

Pol/Vep

Roma, 3 ott. (askanews) - "Nella vicenda dazi l'Italia rischia di pagare per colpe non sue. Prodotti come il Prosecco e il Parmigiano non c'entrano infatti niente con il consorzio Airbus, i cui principali azionisti sono Germania e Francia. L'Ue, se davvero volesse tutelare il nostro Paese e garantire equità, dovrebbe quindi varare aiuti speciali per ricompensare i nostri produttori di Parmigiano, Prosecco e altri produttori del Made in Italy colpiti da eventuali dazi". Così il deputato e vicesegretario federale della Lega Lorenzo Fontana dopo che il Wto ha consentito l'imposizione dei dazi su beni provenienti dall'Ue fino a 7,5 miliardi di dollari.