Dazi, Origin Italia: importante la collaborazione per le Dop Igp

Red/Cro/Bla

Roma, 15 feb. (askanews) - "Il timore di un inasprimento dei dazi USA all'importazione per i prodotti Dop ed Igp è svanito e dunque la filiera può tirare un sospiro di sollievo e concentrarsi sulle azioni per dare stabilità al mercato. La buona notizia arriva in queste ore insieme alla pubblicazione della lista dell'Ustr americana che indica i prodotti soggetti a dazi e nella quale l'agroalimentare italiano non compare". Così in un comunicato di Origin Italia, l'associazione italiana consorzi indicazioni geografiche.

"Un ulteriore aumento dei dazi oltre il 25% del valore applicato ad ottobre sarebbe stato un duro colpo per tutta la filiera produttiva delle DOP ed IGP - afferma il presidente di OriGIn Italia Cesare Baldrighi - così come per gli importatori e gli stessi consumatori statunitensi che ricercano nei nostri prodotti distintività e specificità". In più occasioni - aggiunge - abbiamo espresso l'auspicio e la convinzione che solo un efficace lavoro delle istituzioni sia italiane che europee sarebbe stato utile alla nostra causa e l 'importante risultato di oggi ci conferma di aver ben riposto la nostra fiducia".

"E' stato dunque scongiurato il rischio di far subire alle eccellenze Made in Italy danni economici irreparabili e questo grazie soprattutto all'encomiabile lavoro di squadra condotto negli ultimi mesi dalle Istituzioni sia nazionali che comunitarie. In tale processo, il ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali ha giocato un ruolo senz'altro determinante, mostrando capacità ed autorevolezza ed un presidio constante dei tavoli europei", prosegue la nota.