Dazio, 71enne va alla ricerca di funghi e viene stroncato da un infarto nei boschi della Valtellina

·2 minuto per la lettura
morte
morte

Un uomo di 71 anni è deceduto a causa di un malore mentre si trovava sui monti della Valtellina, in cerca di funghi.

Sondrio, uomo di 71 anni morto nei boschi della Valtellina per un malore: stava cercando funghi

Nella mattinata di venerdì 3 settembre, un uomo di 71 anni è morto dopo essere stato sorpreso da un malore improvviso mentre si trovava sui monti della Valtellina.

In particolare, il 71enne si era addentrato nei boschi che caratterizzano la località di Dazio, in provincia di Sondrio, in Lombardia, per cercare dei funghi. In questo contesto, tuttavia, l’uomo è stato stroncato da un infarto che ne ha determinato la scomparsa.

Sulla base delle informazioni sinora trapelate, la vittima era un pensionato che risiedeva in provincia di Bergamo e che, di prima mattina, si era recato in prossimità del vecchio crotto di Dazio, luogo posto a circa 800 metro di altezza, avventurandosi alla ricerca di funghi. La ricerca è stata, poi, interrotta dal malore fatale che ha portato prima il pensionato ad accasciarsi al suolo e successivamente a esalare il suo ultimo respiro.

Sondrio, uomo di 71 anni morto nei boschi della Valtellina per un malore: i soccorsi

La vicenda è stata segnalata all’Azienda regionale emergenza urgenza (Areu) intorno alle ore 07:30 di venerdì 3 settembre. Il posto indicato è stato raggiunto da due ambulanze e un elisoccorso in codice rosso, prontamente inviate dall’Areu. Nel momento i cui i soccorritori sono arrivati e hanno tentato di aiutare il 71enne, però, l’uomo è già stato rinvenuto privo di vita.

A questo punto, la salma della vittima è stata recuperata dai vigili del fuoco afferenti al comando provinciale di Sondrio ed è stata trasferita inizialmente a Dazio e, in seconda battuta, presso l’obitorio di Sondrio. Al momento, i resti del pensionato sono a disposizione dell’autorità giudiziaria anche se si esclude la possibilità che venga disposta l’autopsia. Dalle ricostruzioni sinora effettuate, infatti, appare evidente che il decesso sia avvenute per cause naturali.

Appare imminente, quindi, la restituzione della salma alla famiglia del defunto al fine di organizzare i funerali.

Sondrio, uomo di 71 anni morto nei boschi della Valtellina per un malore: casi analoghi

La drammatica scomparsa del 71enne di Bergamo ricalca un episodio analogo avvenuto a circa una settimana di distanza dalla più recente tragedia.

La scorsa settimana, infatti, un uomo di 80 anni, Celso Scarinzi, era stato trovato privo di vita in un canale della Val Cervia. L’80enne, residente a Fusinate, in provincia di Sondrio, si era allontanato da casa per fare una passeggiata in un’area che conosceva particolarmente bene senza fare più ritorno presso la propria abitazione. Il cadavere di Celso Scarinzi, infine, è stato recuperato delle forze dell’ordine soltanto alcuni giorni dopo la denuncia di sparizione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli