Dazn: "Doppia utenza per abbonamento resta"

·3 minuto per la lettura

La doppia utenza per l'abbonamento Dazn resta. "Nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso" annuncia l'azienda stessa in una nota, dopo che nei giorni scorsi era circolata l'ipotesi di uno stop alla possibilità di avere accesso contemporaneo allo stesso abbonamento con due utenze e con due device distanti tra loro.

Si potrà, quindi, continuare ad accedere con un abbonamento e guardare eventi live con due device diversi contemporaneamente. "L'abbonamento dà diritto all'utilizzo del Servizio Dazn su un massimo di due dispositivi contemporaneamente - prosegue la pay-tv -. L'utente accetta che i dati di login siano unici per lo stesso e non possano essere condivisi con altri. In tale contesto, abbiamo consentito la visione su due dispositivi, in maniera contemporanea, attraverso lo stesso abbonamento, per offrire un’esperienza personale più ricca all’interno di un unico contesto domestico. Fin dall'inizio del Campionato di calcio di Serie A abbiamo constatato un considerevole incremento di comportamenti non corretti che non può essere ignorato. Tuttavia, nel rispetto di coloro che usano in modo corretto la condivisione e con l’obiettivo di tutelare l’interesse dei nostri abbonati, nessun cambio verrà introdotto nella stagione in corso".

"Per concludere, auspichiamo che l'attenzione, sollevata dalle indiscrezioni circolate, porti a una riflessione seria e concreta sul tema degli abusi contrattuali e della pirateria, aspetti che riguardano tutto il mondo delle Ott e non solo Dazn".

"Approfondiremo questo discorso nel corso dell'incontro di martedì 16 novembre con il ministro Giorgetti durante il quale illustreremo anche le proposte di rimodulazione e ampliamento delle nostre offerte con l'obiettivo di mettere al centro i consumatori", conclude il comunicato di Dazn.

GIORGETTI - Il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti esprime "viva soddisfazione" per le decisioni dei vertici Dazn sulla vicenda degli accessi. "La moral suasion ha portato i suoi frutti" dice Giorgetti che si trova a Torino per un evento insieme con Simone Valente. Il ministro ha confermato comunque la convocazione di Dazn al Mise, insieme con il sottosegretaria Anna Ascani già fissata per martedì prossimo alle 15.

CODACONS - "Una vittoria su tutti i fronti del Codacons e dei tifosi che l’associazione rappresenta la marcia indietro di Dazn che ha annunciato oggi che nessun cambio sulla doppia utenza ci sarà durante la stagione in corso" afferma il Codacons dopo l’annuncio che Dazn non procederà al cambio sulla doppia utenza. "Siamo l’unica associazione ad essersi attivata contro l’idea di Dazn di porre fine agli abbonamenti multiuso presentando un esposto ad Agcom e Antitrust, e proprio grazie alle nostre denunce e alla campagna di disdette da parte degli abbonati annunciata dal Codacons la società ha deciso di fare marcia indietro -spiega l’associazione- Portiamo a casa un importante risultato a favore di tutti i tifosi di calcio e degli abbonati Dazn, i cui diritti rischiavano di essere calpestati. Ora il Codacons proseguirà e rafforzerà la sua attività di vigilanza sulla qualità del servizio della piattaforma e sulle future decisioni che Dazn adotterà nei confronti dei propri clienti".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli