Governo battuto sul voto segreto al ddl Anticorruzione. M5s: "Fatto gravissimo"

Huffington Post

La maggioranza è stata battuta nell'Aula della Camera su una votazione a scrutinio segreto. L'emendamento che ha mandato sotto governo e maggioranza, che avevano dato parere contrario, è a prima firma dell'ex M5s ora al Misto, Catello Vitiello, e riguarda il reato di peculato, stesso tema su cui la scorsa settimana la maggioranza si era divisa in commissione, con al Lega a favore della riduzione della portata del reato di peculato e i 5 stelle contrari. I voti a favore sono stati 284, i voti contrari 239.

Forza Italia esulta e urla "Onestà, Onestà". "E' un successo contro il giustizialismo manettaro", ha detto la capogruppo Maria Stella Gelmini. Dopo il voto un deputato della Lega ha dichiarato: "Abbiamo voluto mandare un segnale al Movimento 5 stelle".

Su richiesta del capogruppo m5s D'uva, il presidente della Camera, Roberto Fico, ha sospeso i lavori per 30 minuti.


Continua a leggere su HuffPost