Ddl lettura, Gadda (Iv): da oggi più semplice donare libri

Pol/Bac

Roma, 6 feb. (askanews) - "Si fa un ulteriore passo in avanti sul fronte del recupero delle eccedenze. Da oggi oltre ad alimenti, farmaci, prodotti di cartoleria o per l'igiene, potranno essere donati anche i libri utilizzando le stesse disposizioni e agevolazioni previste dalla legge 'Anti-spreco'". Lo dichiara Maria Chiara Gadda, deputata di Italia Viva, e promotrice della legge "Anti-spreco", a seguito all'approvazione della legge per la promozione della lettura.

"Sarà così più semplice arricchire con libri nuovi, ma rimasti invenduti, i tanti luoghi di pubblica lettura come biblioteche pubbliche e scolastiche, centri per anziani, istituti penitenziari, associazioni. La povertà, infatti, non è solo economica, ma anche sanitaria, alimentare, culturale ed educativa. Di contro la lettura e l'accesso ai luoghi della conoscenza, rappresentano strumenti fortissimi di emancipazione e riscatto sociale", conclude.